La musica è una macchina del tempo.

La musica ha molte cose magiche. Tra le tante, una di quelle più sottili e a volte non percepita in maniera così forte come invece può arrivare l’energia del ritmo o l’emozionalità delle sinfonie, è la magia della temporalità.

Mi spiego.

Non si ascolta sempre lo stesso disco o genere musicale nell’arco di una vita, e il loro susseguirsi potrebbe essere casuale (album ricevuti in regalo, scaricati, comprati in sconto) o dettati da gusti personali e consigli. Come sia il modo in cui vi arrivano nuovi dischi, non è importante. L’importante è il fatto che se ne ascoltano spesso di nuovi, avanti nel tempo, e si lascia che accompagnino i momenti della nostra vita: dal guidare, al rilassarsi a casa, al farci l’amore in sottofondo, al piangerci sopra. Il tempo va avanti, i dischi si ascoltano e poi si mettono da parte, per passare a quelli nuovi.

Ma… si può tornare indietro nei dischi quando si vuole, e ripercorrere quei momenti, musicati e legati insieme alle emozioni passateci insieme. E quindi, ecco, si può tornare indietro nel tempo. La musica è una macchina del tempo.

Buon viaggio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...