Menù (letteral-editoriale) del giorno (invernale)

Vento, freddo, neve, bufere? Non si esce di casa. Se volete vagare in vari link e accedere a contenuti anche multimediali, ma che riguardano l’editoria e seguono un filo (il)logico di ricerche da me effettuate e link che mi sono piombati addosso, vi offro un Menù, la prima di una serie di ricette che chissà se verranno mai alla luce. Non contiene link a racconti e poesie, ma solo interventi, articoli e recensioni sul mondo dell’editoria.

Potete leggerli a schermo ma il mio consiglio, se avete un ereader, è di utilizzare il sito dotEPUB.com per trasformare pagine web di testo in epub e caricarli sull’ ereader così da portare con voi gli articoli in giro per casa (o almeno, così faccio io). Potrete leggerli nelle pause tra un film e una cioccolata calda/thé, intervallati alla lettura di un romanzo, allo studio, a una seduta liberatoria al bagno e tutto quello che farete in casa con fuori vento, freddo, neve, bufere.

Se vi va di provare il menù, dicono (al meteo) che il prossimo week end sarà freddo e tempestoso come questo.

Menù (letteral-editoriale) del giorno (invernale) n#1

Una carrellata di tweet postati dalla conferenza IfBookThen organizzata da Bookrepubblic. I tweet-assaggi di questo antipasto sono a cura del tropicodellibro.com

http://tropicodellibro.it/notizie/ifbookthen-livetweet-2012/
N.B.: da qui potete muovervi quando volete, tra numeri e percentuali di mercati europei e americani si potrebbe sentire la voglia di qualcosa di più interno ai nostri confini.

Ecco quindi il secondo link del menù: un doc della rai datato 2009 sul mondo dell’editoria in Italia. La questione indagata si riassume in questa domanda: è “letteratura” i libri che scalano le classifiche e che vediamo impilati all’ingresso delle librerie di catena?

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-6d2fc325-55df-43b3-a00a-c477e15572ac.html

Il filmato (1:20:00 circa) può essere visto ininterrottamente o essere interrotto N volte, per andare a sbirciare info sui millimetri di neve caduti e vedere chi ha ragione tra la protezione civile e alemagno, oppure potete vederlo a cavallo del pranzo (rigorosamente polenta o minestrina).

Successivamente interessanti sono due articoli che riguardano la piccola e media editoria e più di preciso di un libro scritto da un ex redattore che parla delle magagne che vedono la luce (rimanendo spesso al buio) in questo settore. il primo link è un articolo tratto da LiberoPensiero (non me ne vogliate, ma il pdf è gratuito e l’articolo non è male), il secondo proviene dal blog di scrittori precari. Principalmente si ‘sponsorizza’ un libro, che poi vogliate comprarlo o meno frega a voi, però fa comunque sorgere riflessioni e questioni sul tema.

http://www.effequ.it/wp/il-grande-bluff-della-piccola-editoria-pazzi-scatenati-su-libero-dell11-01-12/

http://scrittoriprecari.wordpress.com/2012/02/01/quei-pazzi-scatenati-delleditoria/

Per tirarci ancora più giù il morale editoriale, sapendo però di rimanere informati circa il vasto e vacillante mondo che è l’editoria, ecco un articolo dedicato alla questione irrisolvibile (ma bellissima da questionare) del Copyleft sulla letteratura. L’articolo è tratto dal corriere.it

http://lettura.corriere.it/copyright-e-copyleft/

Verso la fine, e possiamo ora gustare un articolo sulla qualità e modalità di lettura figlia del nostro tempo. Lo zapping del lettore, tra nuove tecnologie e classifiche, best seller e libri che tutti dicono di aver letto ma che in realtà in pochi hanno letto veramente. Da Repubblica.it

http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2012/01/22/lo-zapping-del-lettore.html

Infine, ecco l’ultima portata del nostro menù: un dolce+amaro+caffè davanti al caminetto acceso. Articolo divertente e acuto, come da tradizione nazioneindiana.com

http://www.nazioneindiana.com/2012/02/01/nuovi-autismi-14-lamabilita-degli-scrittori/

E ora che avete aperto i link nelle schede del browser o che li avete trasformati in ebook e inseriti nel reader, buona mangiata di letteral-editoria 2.0

Annunci

    • Ciao Simone. Sì certo è una recensione, la parola ‘sponsorizzato’ è tra virgolette, mi dispiace che sia stata interpretata senza il senso ironico che volevo dargli. Ben accetta comunque la tua precisazione. Ciao, buone cose!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...